ARRIVANO LE VELE SOLARI, AL VIA SU NAVI CINESI

Una ditta australiana di energia rinnovabile ha concluso un accordo per la fornitura di enormi vele produttrici di energia, per due navi mercantili della Cosco, la più grande società di navigazione cinese. La Solar Sailor di Sydney fabbrica vele controllate da computer che catturano sia l'energia solare che quella del vento. Si tratta di ali giganti di alluminio, lunghe 30 metri, grandi cioè quanto un jet 747 o A380 e coperte di pannelli fotovoltaici, che catturano l'energia del sole e allo stesso tempo imbrigliano il vento degli oceani, e che possono essere installate anche su navi esistenti. Possono ridurre i costi di carburante fra il 20 e il 40 per cento e usano il sole per coprire il 5% del fabbisogno energetico della nave.
Il ministro per lo sviluppo del Nuovo Galles del sud, Ian Macdonald, nel dare l'annuncio, ha spiegato che le vele ad alta tecnologia possono ridurre significativamente i costi operativi delle navi e le emissioni di gas serra.

''E' una tecnologia molto innovativa, e allo stesso tempo una forma di ritorno al futuro'', ha osservato. ''E' un ritorno alle navi a vela di un tempo, ma anche un salto verso il futuro con vele ad alta tecnologia, operate da un computer e non da un equipaggio per manovrarle. Il costo delle vele, una volta installate, è recuperato entro quattro anni dai risparmi di carburante'', ha spiegato il direttore della Solar Sailor, Robert Dane. ''Non richiedono speciale addestramento, con un computer collegato al sistema esistente di navigazione, e con sensori che regolano automaticamente la loro angolatura per catturare il vento''. ''E' difficile fare previsioni di tempo, ma nel futuro prevediamo che tutte le navi useranno vele solari'', ha aggiunto.
(fonte ANSA)

Prova i nostri Servizi


Resta aggiornato sul mondo Green. Iscriviti alla Newsletter.

In omaggio riceverai in omaggio nella prossima newsletter l'articolo governativo che dimostra perché in Italia si vogliono affossare le Rinnovabili!
Tags:

0 comments