Le Lampade a LED vincono il Premio Nobel per la Fisica

I tre vincitori del premio nobel 2014 l'hanno ottenuto grazie alle scoperte sulla luce rivoluzionaria prodotta dai LED. Sono di origine giapponese: Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura ed hanno condotto ricerche sui diodi semiconduttori utilizzati nelle luci blu. Se le lampade a Led (Light emitting diode) hanno rivoluzionato i nostri sistemi di illuminazione, casalinghi e urbani, lo dobbiamo a loro. Akasaki, Amano e Nakamura hanno condotto ricerche sui diodi semiconduttori che sono utilizzati nei Led a luce blu.

Questa volta l’Accademia di Stoccolma, sottolineando nelle motivazioni come grazie agli studi dei tre neo premi nobel «abbiamo oggi alternative più efficienti e durature rispetto alle vecchie fonti di luce», ha deciso di premiare uno stretto connubio tra ricerca fondamentale e applicazioni in grado di incidere profondamente sulla questione energetica, dando anche un forte segnale sul tema dei cambiamenti climatici.


I Led sono dispositivi elettronici che sfruttano le capacità ottiche di alcuni materiali per produrre luce in modo più efficiente rispetto alle precedenti fonti luminose, come le lampade a incandescenza o le alogene, ma anche rispetto alle più attuali lampade fluorescenti a basso consumo. Non a caso nelle motivazioni del premio si scrive che «come le lampade a incandescenza hanno rappresentano il ventesimo secolo, il ventunesimo secolo sarà identificato con le luci emesse dalle lampade a Led».


Prova i nostri Servizi


Resta aggiornato sul mondo Green. Iscriviti alla Newsletter.

In omaggio riceverai in omaggio nella prossima newsletter l'articolo governativo che dimostra perché in Italia si vogliono affossare le Rinnovabili!

0 comments